info@goldenblatt.co.uk
49 Russell Square, Londra, Regno Unito

Seguici:

NotizieSlf Avvocati NotizieRelazioni industriali e sicurezza sul lavoroCessazione durante il periodo di prova

26 Ottobre 2020
https://slflawyers.com.au/wp-content/webpc-passthru.php?src=https://slflawyers.com.au/wp-content/uploads/2020/10/Untitled-design-2021-01-18T134148.294-1280x720.png&nocache=1

I datori di lavoro spesso credono che finché i loro dipendenti rimangono nel loro periodo di prova, possono sostanzialmente terminare il mandato del dipendente durante detto periodo di prova. Sorprendentemente e dal luglio 2020 questo è stato dimostrato che non è corretto.

È abbastanza comune che un nuovo dipendente riceva un periodo di prova compreso tra 3 e 6 mesi dopo l'inizio di qualsiasi ruolo. Ci sono alcune occasioni in cui il datore di lavoro può cercare di prolungare il periodo di prova del dipendente.

Tuttavia, i datori di lavoro dovrebbero essere avvertiti che sotto il Legge sul lavoro equo, il lavoratore è tutelato dal licenziamento illegittimo se ha lavorato ininterrottamente per periodi compresi tra 6 e 12 mesi rispetto alle piccole imprese.

La decisione pertinente in merito alla libertà vigilata e alle tutele offerte a qualsiasi dipendente in una situazione di piccola impresa è Werner v Associazione San Michele [2020] FWC 2896. La sintesi dei fatti è:

  • Il periodo di prova del dipendente era di 6 mesi;
  • Il datore di lavoro ha esteso la libertà vigilata a 9 mesi a causa delle scarse prestazioni;
  • Durante il periodo di prova prolungato, il datore di lavoro ha rescisso il rapporto di lavoro del dipendente senza preavviso, senza dare al dipendente alcuna possibilità di replica, non ha consentito a una persona di supporto o previa diffida formale di scarso rendimento che il datore di lavoro avrebbe dovuto considerare e rispettare in relazione a la cessazione del rapporto di lavoro;
  • Il datore di lavoro aveva richiesto una consulenza legale ed era stato avvisato se il dipendente fosse rimasto nel periodo di prova la risoluzione senza preavviso potesse verificarsi -La Fair Work Commission ha chiarito che la base di questo consiglio era infondata e che finché un dipendente continua a lavorare oltre un periodo di 6 mesi, in libertà vigilata o meno, sono tutelati dal licenziamento ingiusto.
  • Al dipendente è stato assegnato un risarcimento monetario per il licenziamento illegittimo.

Se un datore di lavoro sta pensando di estendere il periodo di prova dei propri dipendenti, si consiglia vivamente di consultarci per assicurarsi di essere pienamente consapevole dei rischi che seguono tale estensione.

Se ritieni che lo scenario di cui sopra si applichi a te, contatta gli avvocati SLF.

Articolo scritto da Gus Hu del nostro ufficio di Brisbane.